La Granfonte

spaceoutspaceout Granfonte

Viene chiamato così il monumentale abbeveratoio che si trova nel territorio di Leonforte, in provincia di Enna. L’allora feudatario del posto, ovvero il principe Nicolò Branciforti, lo fece erigere nel 1649 sui resti di un’antica fontana e vi fece apporre lo stemma della sua famiglia, che tutt’ora campeggia nella parte superiore.

Sembra che il suo costruttore, un valente architetto palermitano, si sia ispirato alle linee di una fontana olandese. Usata fino ai primi del ’900 come lavatoio pubblico e come abbeveratoio per il bestiame e per i cavalli, la Granfonte è conosciuta anche con il nomignolo popolare di “ventiquattro cannola” perché dotata di 24 cannelle che riversano l’acqua nella sottostante vasca e che sono tutt’ora funzionanti.

Donatella Pezzino

Annunci